C’è da rallegrarsi per l’ufficialità della notizia, diffusa oggi dal presidente Ennio De Vellis, circa la nomina di Loredana Rea alla direzione dell’Accademia delle Belle Arti di Frosinone. Di nuovo un professionista del territorio, dunque, per guidare la prestigiosissima istituzione frusinate dopo Luigi Fiorletta.

Conosco Loredana dai primordi della sua attività. Forse sono stato uno dei suoi primi riferimenti professionali quando iniziò a scrivere le sue prime critiche d’arte su Ciociaria Oggi nei primi anni 90, quando ero responsabile delle pagine Cultura. Storica e critica d’arte contemporanea molto apprezzata ha poi centrato una serie di obiettivi che l’hanno portata alla docenza presso l’Accademia di Foggia e, al contempo, alla collaborazione con prestigiose testate settoriali e non, oltre ad ottenere collaborazioni presso altre importanti istituzioni in campo artistico.

La sua esperienza, prima di tornare a Frosinone, è stata dunque corroborata da una visione aperta di quanto accade fuori dall’ambiente locale. Dopo la recente nomina alla direzione della Fondazione Mastroianni, dunque, si arriva a quella dell’Accademia di Frosinone, un’istituzione in forte rilancio nella quale certamente saprà mettere a frutto quelle visioni e quelle conoscenze di cui si diceva in precedenza. Complimenti Loredana!