Le amazzoni del Pd provinciale continuano a tenere banco, al contrario dei colleghi che sembrano più presi dal clima di festa. Così alla Calcagni che ieri ha sparato sugli organismi dirigenti provinciali per l’assenza alla manifestazione contro la Manovra del governo, replica Alessandra Maggiani, cuperliana di ferro che, in qualche modo rincara la dose: “Io non ero a Roma ma alla Certosa di Trisulti – tuona la Maggiani – dove si manifestava contro la scuola politica di Bannon. Non lo dico per giustificarmi, anzi, ma per confermare quanto il nostro partito abbia bisogno di essere rappresentato e di stare tra la gente veramente e non solo a chiacchiere’.