Il segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, sarà ufficializzato domenica prossima dall’Assemblea nazionale. Intanto ha già cominciato a pensare al rinnovamento del partito e a quanto pare si tratterà di un cambiamento radicale se è vero che una delle prime cose che sono venute in mente al nuovo segretario è “sbaraccare” il Narazeno, cioè la sede nazionale del Pd a Roma che si trova, appunto, in Via del Nazareno. Poco fa, ospite di Fabio Fazio a “Che tempo che fa”, Nicola Zingaretti ha espresso molti dei concetti già noti in campagna elettorale ma ha anche inserito una novità abbastanza clamorosa: “vedo una grande sede del partito con un ampio spazio al primo piano aperto a tutti, dove chi vuole possa partecipare, fornire idee”. Il partito aperto che ipotizza Zingaretti da tempo, insomma, avrebbe anche una sua soluzione fisica. Questa specie di “coworking”, cioè uno spazio dove la gente si incontra per collaborare, secondo quel che pensa Zingaretti, dovrebbe essere il modello per tutte le sedi del partito. Si tratta, a ben pensarci, di una versione contemporanea della sezione di partito. Una sezione al passo coi tempi.