Problemi per la candidatura del Pd a Cassino. La scelta di Giuseppe Golini Petrarcone senza passare prima dalla fase programmatica con le altre forze che dovrebbero costituire un centrosinistra unito a quanto pare non è stata una buona idea. Poco fa dalla riunione di quelle forze con il segretario Fardelli sarebbe uscita una fumata nerissima. Socialisti, Articolo Uno e altre realtà locali non avrebbero accettato i giochi fatti e avrebbero rimandato al mittente la proposta prospettata da Marino Fardelli (Petrarcone sindaco, Grieco vice e anche altre scelte già fatte). Se si fa il paio con la spaccatura già in atto con Mosillo che ha tirato fuori dal cilindro la candidatura Salera contro quella di Petrarcone, spaccando di fatto proprio il fronte dell’ex sindaco, la sensazione è che la candidatura del centrosinistra sia, in realtà, in alto mare contrariamente a quanto annunciato due giorni fa.