lunedì 17 dicembre 2018
Il grande abbraccio di Francesco De Angelis alla sfera femminile del Pd, quella più agguerrita e impegnata e evidentemente in rapida ascesa, continua a oltranza. Quello che mostriamo, a Maria Paola D’Orazio (fresca componente del direttivo regionale, incarico al quale puntava senza infingimenti) e Barbara Di Rollo, rispettivamente consigliere comunali di Sora e Cassino, è emblematico di una strategia inclusiva che appare inarrestabile e, per ora, incontrastata. Entrambe sono importanti e agguerrite rappresentanti in due aree fondamentali nelle dinamiche politiche provinciali. Un discorso ancor più concreto se si considera che un'altra "amazzone", questa volta a Frosinone, potrebbe essere sempre più vicina a De Angelis (anche se recentemente aveva tentato o era stata tentata dalle sirene renziane), soprattutto dopo l'ingresso nella componente di Francesco del reggente provinciale Domenico Alfieri con il quale era stato notato un dialogo sempre più stretto: Alessandra Sardellitti. Della Cerquozzi si è già detto. Non c’è che...
Non è piaciuta per niente alla deputata leghista Francesca Gerardi la lettera 'di Natale' inviata ai parlamentari dal consigliere regionale forzista Pasquale Ciacciarelli. Egli è reo di aver richiamato l'attenzione degli onorevoli sui pericoli dell'ecotassa che colpirà l'acquisto delle auto immatricolate dal prossimo anno. Con un sarcastico post sul suo profilo social la coriacea deputata ha 'sculacciato' Ciacciarelli, invitandolo alle sedute delle commissioni parlamentari per verificare il lavoro di chi 'vuole abbassare le tasse ai cittadini' sempre che i suoi 'caffè itineranti e i suoi viaggi all' estero' glielo consentano. Praticamente una doccia 'scozzese' per Ciacciarelli. È sempre più guerra.
Prima del fatidico quattro marzo Francesca Cerquozzi non era nota all'ambiente politico provinciale. Dopo la sua candidatura, in extremis e a sorpresa, alla Camera dei Deputati per il Pd è stata conosciuta anche fuori dei confini della sua città, Veroli (dove è Consigliere comunale), quale esponente del partito con possibilità di crescere. Del resto una candidatura alla Camera non si ottiene per caso. Negli ultimi tempi ha cominciato ad assumere importanti incarichi politici per conto del partito, per esempio è il commissario del circolo di Anagni, dopo il disastro delle ultime elezioni amministrative. Un incarico, in sintesi, molto delicato. Evidente che la dirigenza provinciale conta sulle qualità politiche della giovane consigliera di Veroli. Ieri, nella riunione della direzione provinciale del Pd, è stata proposta da Francesco De Angelis nella Commissione provinciale per il Congresso e si sarebbe verificato un acceso confronto dialettico tra quest'ultimo e l'ex parlamentare Nazzareno Pilozzi,...
C’è preoccupazione per le ricadute dell’ecobonus sulle auto. Addirittura, secondo quanto riportato da alcuni quotidiani online questa mattina, la tassa ipotizzata dai pentastellati potrebbe far saltare il piano industriale di Fca per gli stabilimenti italiani e, dunque, anche per quello della provincia di Frosinone a Piedimonte San Germano. Questa possibilità è scritta in una lettera che – secondo Repubblica.it -  avrebbero scritto i vertici dell’azienda motoristica e  indirizzata al presidente del Consiglio Regionale del Piemonte. Questi aveva organizzato una seduta invitando Mike Manley e Pietro Gorlier a parlare delle prospettive di investimento nel torinese. I due manager però, dopo 48 ore di riflessione hanno  declinato l’invito e hanno descritto come la nuova disposizione in materia (bonus/malus) a vantaggio di auto ibride e svantaggio di quelle alimentate tradizionalmente potrebbe far saltare il piano d’investimenti della multinazionale in Italia.
Grandi manovre nel governo di Frosinone. A quanto si apprende nubi sempre più dense si accalcherebbero sulla carica di vice sindaco di Fabio Tagliaferri, rimasto senza copertura politica dopo le divergenze con il Polo Civico di Gianfranco Pizzutelli e recentemente sceso in aperta polemica col sindaco Ottaviani. La richiesta di sostituzione del vice sindaco è arrivata ufficialmente dal medesimo e nutrito gruppo Polo Civico ma, per le male lingue, anche in questa dinamica ci sarebbe stata la "manina" di Ottaviani. Vero o no non si sono registrate difese da parte del sindaco per salvare il suo vice dalla fronda interna alla maggioranza. Per questo motivo, sempre secondo voci di corridoio ancora bisognose di conferma, Tagliaferri sarebbe stato a colloquio con la capessa di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni. Le indiscrezioni descrivono un quadro secondo il quale Tagliaferri avrebbe anche tentato, ma senza successo, di procurare consensi interni alla maggioranza per...
Ieri sera nel ristorante presso il circolo “Il Casale” di Frosinone c’erano un’ottantina (pare 78) amministratori pubblici, provenienti da molti comuni, della provincia di Frosinone. Le notizie trapelate non sono tante ma l’importante è che Alfredo Pallone, cioè la personalità intorno alla quale tutte queste anime si sono ritrovate, avrà ancora una volta un certo peso alle prossime elezioni per il  rinnovo del Consiglio Provinciale. Sarà una lista civica quella che sarà presentata, dunque non afferente ad alcun partito, e la riunione di ieri sera sarebbe servita per tenere a battesimo questo organismo politico che avrebbe già il suo presidente nella figura di Ernesto Tersigni e un collegio direttivo composto da non meglio identificati rappresentanti. Sarebbero, a quanto si dice, consiglieri comunali di Cassino, Ceccano, Anagni, Frosinone e Pontecorvo. Diverse sarebbero state le sorprese sulle quali le bocche restano però cucite. Una per tutte quella dell'ex sindaco di Fiuggi Fabrizio...
L’hanno fatto davvero! Hanno presentato la mozione di sfiducia al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti pur sapendo di non avere i numeri e di mostrare in piazza le spaccature interne: hanno perso 22 a 26! Il motivo di questa scelta di Parisi e amici è irrintracciabile secondo qualsiasi logica. L’unica, quella di stanare i “collaborazionisti” cioè quei consiglieri nominalmente all’opposizione ma nei fatti in perfetto allineamento col governo, era già stata esaudita. Il dato è che Forza Italia non ha portato al voto di sfiducia tutti i suoi consiglieri (e lo sapeva già) regalando nei fatti altre due pedine al Patto d’Aula che sostiene Zingaretti. Il Presidente, in sintesi, esce rinforzato da questa fase incredibile e Parisi con le ossa rotte. Altro elemento altrettanto incredibile è il voto favorevole alla sfiducia del Movimento Cinque Stelle, dopo che la Lombardi aveva riempito di giudizi tutt’altro che politicamente edificanti gli esponenti...
Nicola Zingaretti ha messo in conto che la sua seconda legislatura alla guida della Regione Lazio può non durare a lungo per effetto dell'anatra zoppa, ma anche che può tirare avanti abbastanza per effetto dell'anatra troppa, quella che tanti degli eletti alla Pisana non vogliono veder volare via dal proprio piatto. Per questo ha sfidato gli sfiducioni a fare presto, una volta capito che il centrodestra non si sarebbe mosso come una falange ma, come al solito, avrebbe dovuto fare i conti con la voglia dei consiglieri di non abbandonare il seggio e i suoi vantaggi, e ciò senza divergenze di colore o appartenenza. L'anatra troppa, infatti, è un volatile assai più forte e resistente di quella zoppa, giacché trova sempre un ventiseiesimo di turno dalla sua parte. E' per questo che persino il pluriosannato Capitano Salvini vede sbarrarsi la strada verso la conquista del Lazio (che ha vagheggiato e continua...
Quando la realtà supera qualsiasi bisogno di spiegazione. La grande unione di comuni proposta da Unindustria serve eccome: un esempio lampante arriva direttamente dall’Europa e dice che se non sei una città o un’unione di comuni di almeno 50.000 abitanti sei tagliato fuori dai finanziamenti. Ce lo riferisce la deputata frusinate del M5S Enrica Segneri: “Scade il 31 gennaio 2019 l'iniziativa lanciata dalla Commissione europea “Urban Innovative Actions (UIA)” – spiega la Segneri -  volta a individuare e a testare nuove soluzioni che affrontino problematiche relative allo sviluppo urbano sostenibile. L’iniziativa UIA permette di andare al di là dei “progetti normali” (che possono essere finanziati attraverso fonti “tradizionali”, inclusi i programmi FESR convenzionali), scommettendo sulla trasformazione di idee ambiziose e creative in prototipi che possano essere testati in ambienti urbani reali. In altre parole, l’iniziativa UIA può sostenere progetti pilota innovativi e di carattere sperimentale. I progetti UIA – continua...
Il Lazio è la regione  a maggiore tendenza renziana. Almeno questo si evince dal numero di comitati civici che sono stati aperti da quando l'ex segretario del Pd ha lanciato l'iniziativa dalla Leopolda. Secondo quanto scrive il Messaggero sono 32 sui 400 comitati "Ritorno al Futuro" già formati e conterebbero in totale qualcosa come 3000 iscritti dal Piemonte alla Sicilia. Se si tratta di un preparativo alla scissione o meno, però, nessuno lo ha ancora capito perché gli esponenti renziani lo negano ma nessuno gli crede. In primo luogo lo nega Scalfarotto che della faccenda dei comitati è il responsabile. Il risultato è una confusione micidiale nel partito nel bel mezzo dell'agone congressuale e che continua a far parlare di se soprattutto per questo. C’è un motivo pratico e uno recondito per continuare a parlare del Pd. Il primo è facile facile: il Pd è un partito che genera a ripetizione...

ULTIMI ARTICOLI