martedì 19 febbraio 2019
Fratelloni d'Italia? Potrebbero in effetti diventarlo. Le indiscrezioni su Iannarilli e Alessia Savo potrebbero (il condizionale è ancora d'obbligo) stare su quella strada. Voci di corridoio spifferano di averli avvistati oggi a Roma in zona 'sensibile'.
Si scaglia come una furia la vice presidente del gruppo Pd al Senato, la senatrice Maria Spilabotte contro quindici parlamentari di centrodestra. Solo coloro (5 del Movimento Idea, 7 di Forza Italia e 3 dei Conservatori e riformisti) che hanno presentato un esposto presso le Procure della Repubblica di Roma e di Perugia chiedendo di verificare se non sia ravvisabile il reato di abuso di diritto nel comportamento dei giudici del Tribunale per i minorenni di Roma, e in particolare della presidente Melita Cavallo , estensore della sentenza con cui il 14 dicembre 2015 è stata concessa l’adozione di un bambino a due uomini che hanno fatto ricorso, in Canada, a due pratiche non ammesse dalla legge italiana. Scrive la Spilabotte: “Esprimo la mia solidarietà a Melita Cavallo e agli altri giudici del Tribunale dei minorenni di Roma per il ridicolo esposto di cui sono stati fatti oggetto da 15 parlamentari delle destre. In tanti...
Ma come! Mauro Buschini ha compiuto solo quarant'anni? Me ne sono accorto con ritardo e me ne dolgo. Gli auguri fuori tempo mi hanno sempre dato fastidio. Farli o riceverli. Un pensiero a "detto Bus" (così compare, anche, sulle liste elettorali) mi sento però di inviarglielo perché quell'età, i quaranta, è speciale. Ufficialmente non è più un enfant prodige. La maturità gli giunge in un momento della sua vita politica davvero particolare, perché speciale è il periodo per il suo partito. Quello al quale detto Bus si è dedicato anima e corpo, praticamente da sempre. Perché pochi ricordano  (io si perché un mio amico, giusto qualche giorno fa, mi ha portato la copia di un articolo che scrissi undici anni fa in occasione della nascita del Partito Democratico) che detto Bus è stato l'uomo del trapasso dei Ds e la nascita del Pd. Era il segretario provinciale dei Ds e...
Si è aggiornata a domani la segreteria provinciale della Lega, riunita per valutare il caso di Big Bean. Fagiolo, l'uomo nel cui cognome c’è un destino, poiché il legume per natura si vede nella Lega. Però, per la stessa natura, è anche esuberante e addirittura deflagrante nelle esternazioni. Troppo anche per un partito che sul politically incorrect non si è mai formalizzato, anzi che spesso ne ha fatto una sua caratteristica. Ed è così che esternare ferocemente contro i cassinati e i pontini seppur per questioni calcistiche, quando il suo segretario regionale è un pontino e quello provinciale un cassinate, entrambi investiti dalle lagnanze delle rispettive popolazioni, si è rivelata la goccia per far traboccare il vaso già colmo di questioni, grandi e piccine, già aperte. E così, poco fa, la segreteria provinciale riunita a Cassino, ha disquisito sul da farsi con il buon Fagiolo, colui il quale, di...
Narrano le cronache dell’impero che il sindaco di Frosinone, lo Zar Nicola, noto pure come “l’uomo che sussurrava ai cavilli”, è apparso sul palco leghista di Littoria ed ha arringato la copiosa folla riunita per osannare il Condottiero Salvini. Da tempo è pappa e ciccia con il Generale leghista del Lazio Zicchieri, cosa che fa imbufalire Super Mario, detto anche dalle numerose ammiratrici il “Principe Azzurro”. Egli, il Principe Azzurro, vede sempre più lo Zar e il Generale come il fumo negli occhi e la mossa del Carroccio che il sindaco di Frosinone ha operato sulla scacchiera del centrodestra lo avrà reso ancor più nervoso, perché il sospetto che sia un astuto passo verso una candidatura pesante, per esempio quella alla presidenza della Regione per la quale è indispensabile il placet di Salvini, lo colma di rabbia. Ma lo Zar, come tutti coloro che sono investiti delle insegne regali da...
Non ci voleva molto, già nelle premesse, a comprendere che la cosiddetta "resa dei conti" nella maggioranza di Frosinone non sarebbe stata granché interessante. Tutto si potrà dire dello Zar Nicola tranne che si presenti in aula senza numeri. La sua maggioranza è complessa e frastagliata ma proprio quella complessità è al contempo croce e delizia per il sindaco. In verità, in tutto il decorso del suo mandato, le difficoltà con la variegata compagine che regge il governo cittadino sono sempre risultate nella categoria fisiologica e superato l'ostacolo basso basso dell'ultimo consiglio comunale ora c'è solo un'altro traguardo da tagliare, quello del bilancio. Ciò avverrà dopo la tornata delle elezioni amministrative quando molti indizi su come tracciare le coordinate per la vera gara, quella della primavera prossima, saranno chiari. A quel punto la campagna elettorale di Frosinone sarà già virtualmente aperta e, comunque vadano le cose, lo Zar avrà nella...
“Stop alla liquidazione coatta di Ater e degli altri enti pubblici economici del Lazio”. E’ quanto previsto da un emendamento M5S al Collegato al Bilancio, approvato alla Pisana, a prima firma della consigliera 5stelle Valentina Corrado. “Grazie a questo emendamento, che sopprime l’articolo 34 del provvedimento che prevedeva appunto il via alla liquidazione coatta di tutti gli enti pubblici economici, viene fermata una misura che avrebbe prodotto ricadute drammatiche sulle casse di molti Comuni laziali nei confronti dei quali gli enti pubblici economici sono debitori. – spiega Valentina Corrado, prima firmataria dell’emendamento –  Basta pensare al caso di Ater Roma, la cui liquidazione coatta avrebbe prodotto un buco di circa 560 milioni di euro sul bilancio della Capitale”. “Tra gli altri emendamenti 5stelle approvati, quello, a prima firma di Roberta Lombardi, sulla promozione dell’installazione di impianti ad energie rinnovabili (fotovoltaico ed eolico) nei condomini a cui si è aggiunto...
Prima del fatidico quattro marzo Francesca Cerquozzi non era nota all'ambiente politico provinciale. Dopo la sua candidatura, in extremis e a sorpresa, alla Camera dei Deputati per il Pd è stata conosciuta anche fuori dei confini della sua città, Veroli (dove è Consigliere comunale), quale esponente del partito con possibilità di crescere. Del resto una candidatura alla Camera non si ottiene per caso. Negli ultimi tempi ha cominciato ad assumere importanti incarichi politici per conto del partito, per esempio è il commissario del circolo di Anagni, dopo il disastro delle ultime elezioni amministrative. Un incarico, in sintesi, molto delicato. Evidente che la dirigenza provinciale conta sulle qualità politiche della giovane consigliera di Veroli. Ieri, nella riunione della direzione provinciale del Pd, è stata proposta da Francesco De Angelis nella Commissione provinciale per il Congresso e si sarebbe verificato un acceso confronto dialettico tra quest'ultimo e l'ex parlamentare Nazzareno Pilozzi,...
Non è piaciuta per niente alla deputata leghista Francesca Gerardi la lettera 'di Natale' inviata ai parlamentari dal consigliere regionale forzista Pasquale Ciacciarelli. Egli è reo di aver richiamato l'attenzione degli onorevoli sui pericoli dell'ecotassa che colpirà l'acquisto delle auto immatricolate dal prossimo anno. Con un sarcastico post sul suo profilo social la coriacea deputata ha 'sculacciato' Ciacciarelli, invitandolo alle sedute delle commissioni parlamentari per verificare il lavoro di chi 'vuole abbassare le tasse ai cittadini' sempre che i suoi 'caffè itineranti e i suoi viaggi all' estero' glielo consentano. Praticamente una doccia 'scozzese' per Ciacciarelli. È sempre più guerra.
Nemmeno Luciano Fontana, l’autore del profetico “Un paese senza leader” aveva previsto, all’indomani del 4 marzo, che potesse nascere un governo composto da Lega e Movimento 5 Stelle. Neanche lui, che aveva bollato la campagna elettorale dei sovranisti della Lega rinnovata e i populisti di Luigi Di Maio come piena zeppa di promesse irrealizzabili, avrebbe mai pensato che quelle trovate oggi stanno provando davvero a metterle in pratica, anche se mezzo mondo dice che sarà un disastro senza precedenti, nel caso. Di questo e di tanto altro abbiamo sentito dalle parole dello stesso direttore del Corrierone nello splendido salone dell’Istituto Alberghiero di Fiuggi per merito del periodico della città idroponica, il "Fiuggi”, appunto. Il tutto davanti a un paio di centinaia di persone comprese le massime autorità del territorio provinciale. Nella foto che mostriamo la compagnia è di livello altissimo. Accanto al frusinate Fontana, direttore del più importante quotidiano...

ULTIMI ARTICOLI