venerdì 3 Luglio 2020
Christian Rocca, uno degli editorialisti che preferisco, direttore di “IL” una delle pubblicazioni che preferisco, è l’autore di uno dei fondi più belli che abbia letto negli ultimi anni, appunto sull’ultimo numero di “Idee e Lifestyle”. Mi sarebbe piaciuto che Rocca fosse stato questa mattina nel teatro Vittoria, a Roma, dove il lancio della campagna congressuale di Rossi si è trasformato, con gli eventi delle ultime settimane, in uno degli appuntamenti politici che resteranno in un modo o nell’altro nella storia del nostro Paese. Enrico Rossi, Roberto Speranza e Michele Emiliano, cioè la sinistra Dem, hanno condito con discorsi semplici ma terribilmente efficaci quel che con ogni probabilità sarà il punto di non ritorno, la scissione dal Pd o il suo mutamento. E mi sarebbe piaciuto che Rocca fosse stato tra quel popolo di scontenti del loro partito perché avrebbe intercettato nei commenti la smania del ritorno a “l’era...
Come dicevo in un articolo del 10 giugno intitolato “Pallone? Va oltre”, il marchio del segretario regionale di Area Popolare non si vedeva nella partita delle amministrative della scorsa primavera. Eravamo pronti a scommettere, dicevamo, che si sarebbe visto eccome “tra qualche mese”. Eccoci. Pallone aveva promesso al segretario nazionale Alfano che nella partita referendaria si sarebbe inserito attivamente in provincia di Frosinone e, nell’occasione, avrebbe messo in campo i “magnifici cento”, anche in vista di un’altra gara imminente, quella delle elezioni Provinciali. Detto e fatto. Il segretario Alfano è stato invitato ieri a Fiuggi per partecipare a un convegno organizzato da Area Popolare della provincia di Frosinone sulle ragioni del “Sì”, ha trovato una sala di trecento posti stracolma (finiti anche i posti in piedi), e nelle sue mani aveva una lista di quasi cento amministratori pubblici, tra sindaci, assessori e consiglieri comunali, molti dei quali presenti. Saranno...
E' in pista per le comunali di Frosinone, ha ingaggiato una battaglia molto difficile e ha aspettato che i partiti risolvessero i loro problemi. Ora che è in mezzo all'agone dice la sua e anche ad alta voce. Fabrizio Cristofari non vede di buon occhio le fibrillazioni che si stanno creando nella coalizione di maggioranza alla Provincia di Frosinone per la posizione ancora non definita di Area Popolare per le elezioni frusinati: "Non comprendo perché si voglia ora creare problemi nella coalizione di centrosinistra che Antonio Pompeo ha aggregato, a mio parere, nel modo migliore. Anzi, quello è il modello di coalizione al quale penso sinceramente ci si debba riferire. La Provincia va benissimo così, con il Pd, i socialisti e le altre forze di sinistra che si sono unite in un unico progetto e Area Popolare". E' lo stesso progetto di coalizione che tutti hanno sempre avuto in...
Imprevedibili questi monarchi repubblicani. Prendi lo Zar per esempio, passa il suo compleanno socialista con gli operai del Parco Matusa. E anche se le malelingue continuano a dire che lo abbia deciso solo perché si diverte a fare incazzare il Gran Ciambellano Mastrangeli il fatto resta. E' scritto negli annali del regno. Poi si diletta a farsi evocare in seduta spiritica. Lui non è solo assente, è lontano. Lascia marinare una settimana la chiacchiera, il suo nome passa di corte in corte e alla fine zac, lancia un dispaccio, ma che dico un proclama: la Provincia? Giammai! è un entucolo di secondo livello, si esprimono solo i notabili, lo Zar è Dio e popolo e se non c'è un'investitura divina (che l'Altissimo ha altro a cui pensare) almeno dev'esserci il plebiscito!. Piuttosto, e qui viene il bello (a corte, pare, si sia avvertito un sommesso coro di approvazione diretto...
Prima del fatidico quattro marzo Francesca Cerquozzi non era nota all'ambiente politico provinciale. Dopo la sua candidatura, in extremis e a sorpresa, alla Camera dei Deputati per il Pd è stata conosciuta anche fuori dei confini della sua città, Veroli (dove è Consigliere comunale), quale esponente del partito con possibilità di crescere. Del resto una candidatura alla Camera non si ottiene per caso. Negli ultimi tempi ha cominciato ad assumere importanti incarichi politici per conto del partito, per esempio è il commissario del circolo di Anagni, dopo il disastro delle ultime elezioni amministrative. Un incarico, in sintesi, molto delicato. Evidente che la dirigenza provinciale conta sulle qualità politiche della giovane consigliera di Veroli. Ieri, nella riunione della direzione provinciale del Pd, è stata proposta da Francesco De Angelis nella Commissione provinciale per il Congresso e si sarebbe verificato un acceso confronto dialettico tra quest'ultimo e l'ex parlamentare Nazzareno Pilozzi,...
Il coordinatore Pd di Cassino, Marino Fardelli, ha appena diffuso una nota che è un'opera d'arte. Egli scrive: "La candidatura di Petrarcone è in campo come ribadito dal PD di Cassino che l’ha sottoposta ai potenziali alleati di centrosinistra che hanno chiesto nel nome dell’unità di avere un PD forte ed unito. Ci siamo aggiornati a lunedì con l’impegno di tracciare anche punti programmatici da condividere oltre l’indicazione dei nomi e cognomi. Il confronto è sempre un arricchimento e il PD cittadino ringrazia i partecipanti alla riunione di questa sera per il contributo politico per arrivare ad una decisione unitaria o quantomeno più largamente condivisibile". Vero, del resto Papa Roncalli, quando non era ancora Papa, recando un difficilissimo compito diplomatico, disse di cavarsela dicendo sempre la verità ma non sempre tutta la verità. La candidatura di Petrarcone è certamente ancora in campo ma non è ancora la candidatura del Pd...
Il consigliere comunale ed esponente del Pd, Fabrizio Cristifari, ha immediatamente risposto al rilancio del segretario provinciale dei socialisti, Vincenzo Iacovissi, sulla necessità di progredire nel processo di formazione della città intercomunale con dentro Frosinone. Lo hanno fatto perché la faccenda dei rifiuti che bruciano e poi dei rifiuti che viaggiano verso la Ciociaria da Roma sono un altro argomento molto forte per il progetto di superare il nanismo di Frosinone. Che si chiami Grande Frosinone, come diceva Cristofari, Città Intercomunale, Grande Capoluogo, Grande Frusinate e chi più ne ha più ne metta, non è importante. L'importante è che si faccia. Sono decenni che se ne parla, addirittura un giovanissimo Ottaviani alle prime armi da consigliere comunale vaticinò di una Lepinia da realizzare al più presto. A mettere molto seriamente nero su bianco, a commissionare un progetto e a coinvolgere con convegni e riunioni tutti gli stakeholders per realizzare...
Cosa ci sarà dietro la caduta dell’amministrazione di centrodestra in un comune significativo come Ceccano? Quale l’importanza di questo evento nell’economia degli equilibri di una provincia sempre più marginale sotto il profilo politico, quale quella di Frosinone? Forse un frazionismo localissimo e micro-referenziale ad opera di tronfi rassetti di contrada? Oppure la mossa tutta tattica e nessuna idea del senatore Massimo Ruspandini che avrebbe fatto cadere la sua stessa creatura perché, al pari degli zampitti fiuggini ai tempi di Pio IX, si sarebbe rivelata infida nella considerazione del Papa-Re? L’ennesima prova della tendenza tafazzista del centrodestra ciociaro? Ancora un interrogativo: a chi importa? Una popolazione allergica alla politica, stremata dalla crisi, dilaniata dall’odio social mediatico, avvelenata dall’esaclorurocicloesano, indaffarata a mettere insieme il pranzo con la cena, ha come ultimo problema il motivo della dipartita amministrativa del sindaco Caligiore. Del resto si sveglia con il tanfo che esala da qualche cosa,...
Il Presidente Zingaretti ha convocato un tavolo per domani pomeriggio alle 14:00 in Regione Lazio, alla presenza del vice presidente Leodori e di alcuni assessori, per affrontare e gestire  crisi economica e turistica causata dal Covid 19. A fare il diavolo a quattro affinché la Regione si affrettasse ad affrontare il problema, è stato il presidente della Commissione Turismo, Pasquale Ciacciarelli. Come a tutti noto, e come testimoniato da tutte rilevazioni di queste ore - sostiene Ciacciarelli - il settore del turismo In Italia è, di fatto, in ginocchio, per la crisi causata dal diffondersi del coronavirus. È un disastro su tutti i fronti, dai viaggi studio e di business, ai viaggi di piacere in entrata e in uscita dall'Italia. L'allarme è praticamente univoco: sia da Federalberghi che da Fiavet (federazione Italiana Imprese Viaggi e Turismo). Federalberghi parla di un calo del 50% delle presenze. Il presidente nazionale di Fiavet,...
di Ermisio Mazzocchi* Tra non meno di 100 giorni, il 31 ottobre, i sindaci e i consiglieri comunali dei 91comuni della provincia di Frosinone saranno chiamati a votare solamente per l'elezione del Presidente dell'Amministrazione provinciale. A oggi, unico candidato è Antonio Pompeo del PD, Presidente uscente. Sono convinto che risulterà vincente da questa competizione elettorale perché ci sono delle condizioni politiche e amministrative a lui favorevoli. Il PD e la stessa FI, cui appartengono molti amministratori, si presentano ciascuno con modalità di posizionamento che ne fanno la differenza. Il PD è oggi compatto, ha ritrovato una motivazione di impegno per un candidato apprezzato, Pompeo, ha avuto l'accortezza di valorizzare il buon governo del Presidente uscente, i suoi rappresentanti in Consiglio provinciale hanno egregiamente svolto il loro compito di amministratori. Su questa base di valutazione positiva, la Federazione provinciale del PD dovrà ora lavorare per assicurare il sostegno degli amministratori. In...

ULTIMI ARTICOLI

SAF – Unità spaventosa. Migliorelli e Cda sugli scudi. Solo la...

L'Assemblea della Saf ha approvato tutto, compresa la conferma del presidente Migliorelli e del Cda, alla maniera bulgara. Sarà la suggestione delle luci da...