Siamo in piena campagna elettorale per le Comunali di Sora e Alatri eppure, ancora una volta, tiene banco il confronto per il rinnovo a Frosinone che accadrà nella prossima primavera. Alle scaramucce registrate nel centrodestra nei giorni scorsi si aggiunge l’iniziativa nel centrosinistra. Con un fatto che giorno dopo giorno assume un significato sempre più importante. Che Michele Marini, ex sindaco di Frosinone del Pd stava tornando in campo, l’ho scritto in tempi non sospetti per tutti su Tu News qualche settimana fa. Ora la faccenda si fa più seria di una semplice intenzione. Leggo infatti che i socialisti aprono sostanzialmente all’ipotesi Marini scaldando il campo.  Un campo dove ribolle, in realtà, un attivismo sotterraneo da mesi. Il primo incontro alla luce del sole, invece, è stato annunciato oggi con una nota dal segretario provinciale di art.UNO, Gaetano Ambrosiano. Secondo quanto si legge l’incontro, convocato per sabato prossimo, ha lo scopo di iniziare a ricreare un campo del centrosinistra che eviti le tentazioni del civismo. Particolare importante la nota parla apertamente, guarda caso, di una sintonia con l’ex sindaco del PD, Michele Marini, con il quale il dialogo va avanti da tempo. Una convocazione che si riempie di ulteriore interesse se è vero (e lo è senz’altro) che il dialogo di Marini con altre forze del campo largo del centrosinistra è stato quanto meno imbastito. Leggo di contatti con i responsabili del movimento di Calenda e anche con quelli di Renzi. Se così è i lavori sono già ad uno stadio avanzato e scaturiscono da un fatto che, stando a quanto si apprende dalle note, non sta bene ad art.Uno ed al Psi in primis, ma probabilmente  neanche agli altri: campo largo e apertura alle civiche va bene ma non senza una coalizione dei partiti del centrosinistra alla base. Di seguito la nota integrale di Ambrosiano:

“Sabato 9 Ottobre alle ore 10:00 si terrà presso la saletta Gualdini l’incontro convocato da art.UNO dei partiti del centrosinistra per la costruzione di una coalizione sana e di campo a modello dei risultati di Milano Bologna e Napoli che ci hanno visto vincenti al primo turno. Crediamo e rimarchiamo convintamente che sia il tempo di tornare alla rappresentanza delle identità di partito e che sia finito il tempo di nascondersi dietro il civismo. Nelle comunali di frosinone torneranno i simboli dei partiti con le loro identità e programmi condivisi in un unico progetto di Centro-Sinistra. Con Michele Marini abbiamo sempre mantenuto un rapporto sano e costruttivo ed abbiamo convenuto reciprocamente che i primi passi andavano fatti nella ricostruzione di campo politico parlando a sinistra e non a destra, la scelta del sindaco sarà un passo successivo e se Michele Marini con cui stiamo ricostruendo le fondamenta di una politica dimenticata accettasse Noi ne saremo immensamente felici.

Con questo – conclude Ambrosiano – auguro Buon lavoro a tutti ed una sana riflessione a tutte le forze di campo, crediamo che sia il tempo per Frosinone di avere un amministrazione di Centro-Sinistra, per un nuovo rinascimento di una città offuscata da troppo tempo nel grigiore delle destre”.